Ha voluto accanto a se tutta la sua numerosa famiglia per celebrare al meglio il suo centesimo compleanno e all’appuntamento non sono voluti mancare il Presidente del Consiglio Comunale di Cagliari, Edoardo Tocco e il Sindaco di Nurri, Antonello Atzeni dove è nata un secolo fa.

Giornata da ricordare per la signora Giovanna Puddu che nata il 19 dicembre 1921 a Nurri, si è trasferita nel capoluogo sardo all’età di 28 anni.

In città ha sposato Luigi Piras, classe 1905, Maresciallo Capo di Finanza mare, decorato con la Croce al merito di servizio durante la Seconda Guerra Mondiale. Dal matrimonio sono nati quattro figli che hanno regalato alla signora Puddu quattro nipoti, tutti intorno alla nonnina per spegnere le cento candeline oggi pomeriggio nella sua abitazione.

Vedova dal 1979, Giovanna Puddu ha continuato a seguire da sola tutta la famiglia ed è rimasta lucida e pronta al dialogo tanto da voler raccontare, nel giorno della sua festa, parecchi episodi della sua vita passata e delle sue giornate attuali. Che trascorrono  coltivando le sue passioni: dalle tradizioni culinarie sarde, di cui è una grande esperta, ai lavori manuali con l’uncinetto, fino al giardinaggio nella sua terrazza.

Il Presidente Edoardo Tocco, nel portare gli auguri di tutta la città, ha consegnato alla nuova Centenaria una medaglia celebrativa e una pergamena ricordo.

L'articolo Cagliari in festa per la nuova centenaria Giovanna Puddu proviene da Casteddu On line.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.