Per i rossoblù una gara fondamentale in chiave salvezza

CAGLIARI. Solitamente si tende a respingere l’etichetta di partita decisiva. Lo fanno tutti gli allenatori e Semplici non è l’eccezione. Il tecnico del Cagliari dice che è una gara importante ma che dopo ne mancheranno altre dieci. Concetto che non fa una grinza. Oggi 20 marzo, però, alla Spezia, i rossoblù hanno l’obbligo di non sbagliare. Si gioca contro una diretta concorrente e se dovesse andare male, il traguardo salvezza sarebbe un po’ più lontano.

Dopo aver messo in cassaforte sette punti nelle prime tre partite con il nuovo tecnico al timone, i Quattro Mori hanno perso domenica scorsa in casa con la Juventus. Un ko che ci sta contro un avversario più forte, ma a preoccupare non è stato tanto il risultato, quanto l’atteggiamento e gli errori commessi dalla squadra. È mancato lo spirito da combattimento mostrato per esempio nella gara con la Samp; si sono riviste le amnesie difensive che hanno affondato la formazione sarda quando in panchina c’era Di Francesco. Atteggiamenti da resettare e ripartire per tornare, dopo lo sbandamento, sulla strada giusta.
Scelte. I rientri dopo la squalifica di Pavoletti e Lykogiannis aggiungono due nuove frecce alle opzioni a disposizione di Semplici. Sia l’attaccante che il greco hanno buone possibilità di partire nella formazione titolare. Il primo è in vantaggio su Simeone e c’è una motivazione: i liguri soffrono nel gioco aereo, dove il “Pavo” è un maestro. L’esterno sinistro concentirebbe a Nandez di tornare sulla corsia di destra, nella quale esprime il meglio del suo potenziale. Motivazioni da non sottovalutare, soprattutto perchè con loro in campo in quelle posizioni, il Cagliari ha ripreso una marcia che si era fermata da tempo. Zappa e Simeone (che con la Juve si è sbloccato dopo un digiuno di oltre quattro mesi), comunque, sperano di giocare, anche se devono rincorrere.
Gli ex. Rafael e Farias. Il primo è andato via serenamente, il brasiliano ha il dente avvelenato e già all’andata ha creato non pochi problemi ai rossoblù. Oggi, però, nessuno dei due sarà in campo dal primo minuto. Il portiere starà a guardare dalla panchina, mentre l’attaccante tornerà utile a partita in corso. Un giocatore che in Sardegna è sempre andato a corrente alternata, proseguendo su questo trend anche nelle altre squadre dove ha giocato. Inutile negare che farebbe salti di gioia se dovesse dare un dispiacere agli ex compagni.
Gli avversari. «Noi prepariamo tutte le gare per cercare di vincerle. Lo faremo anche contro il Cagliari: se l'attenzione sarà massima, possiamo dire la nostra». Vincenzo Italiano inquadra la sfida con i rossoblù. «Il Cagliari è pericoloso in tutti i suoi elementi, formato da giocatori che hanno la possibilità di venire fuori da questa situazione di classifica - aggiunge -. Dal cambio di guida tecnica hanno iniziato a cambiare marcia, è una squadra temibile. I ragazzi sanno come si può mettere in difficoltà, basta non sbagliare l'atteggiamento». Nzola sarà convocato ma non è al meglio. Al suo posto il giovane Piccoli, giocatore da non sottovalutare. Il tridente è la carta d’identità del tecnico spezzino. ««Non va bene alternare 45 minuti in un modo e poi farne altri 45 in un' altra maniera. Siamo consapevoli che per il finale di campionato bisogna alzare l'asticella», conclude Italiano, da sempre un grande motivatore.
Statistiche. Dopo i due successi contro Sassuolo e Milan, lo Spezia ha ottenuto due punti nelle ultime cinque partite. Tra i difensori dei maggiori cinque campionati europei con almeno quattro assist vincenti, Gabriele Zappa del Cagliari è il più giovane, ed uno degli unici due nati a partire dal 1999 insieme a Emerson del Real Betis. Nessuna squadra ha segnato meno gol dello Spezia nei primi 15 minuti di g in questo campionato (uno), mentre solamente il Benevento (otto) ne ha subiti più del Cagliari (sette) in questo periodo di gioco. Il Cagliari ha segnato sei gol nelle ultime quattro partite di campionato, dopo aver realizzato una sola rete nelle precedenti sette. Oggi spera di ritrovare la via del gol. È fondamentale in una gara che vale molto.

Fonte: La Nuova Sardegna

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.