Accolto dal sindaco Paolo Truzzu, il generale di Brigata Stefano Scanu, nuovo comandante regionale dell’Esercito in Sardegna, questa mattina ha fatto visita al Municipio. Un incontro ufficiale, ma anche l’occasione per conoscersi e affrontare tante tematiche: dal turismo al commercio, dalla valorizzazione del patrimonio paesaggistico al decoro urbano, dai giovani al lavoro.

Nel corso del cordiale colloquio di questa mattina di mercoledì 19 gennaio 2022, il capo dell’Amministrazione comunale e l’alto ufficiale dell’Esercito, hanno gettato le basi di un lavoro di squadra per rafforzare quel rapporto tra istituzioni, che diventa fondamentale per “fare fronte alle esigenze della comunità”, ha sottolineato il primo cittadino.

Pieno il sostegno del generale. Originario di Cagliari, dopo l’Accademia Militare di Modena, la Scuola di Applicazione di Torino e numerose esperienze professionali in Italia e all’estero, anche come addetto per la Difesa presso l’Ambasciata italiana nella Repubblica Popolare Cinese e comandante della Scuola Sottufficiali dell’Esercito, il generale si è detto “privilegiato dell’incarico ricevuto”. E parlando del suo “ritorno nell’Isola” ha definito la città “meravigliosa e cambiata in positivo”.

Oltre all’augurio di buon lavoro, a termine dell’incontro il sindaco Truzzu ha offerto in dono al generale Scanu, una stampa dello skyline della città e alcune pubblicazioni che raccontano i tratti caratteristici di Cagliari.

L'articolo Cagliari, il sindaco Truzzu incontra il generale Scanu proviene da Casteddu On line.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.