Una sola parola: “Riapertura”. Il settore dello spettacolo viaggiante, titolari di luna park e giostre, è pronto a manifestare a Cagliari. Venerdì mattina saranno in piazza Garibaldi, e promettono di “invadere” la piazza, ovviamente rispettando tutti i protocolli anti Covid, per far sentire la loro voce: “Vogliamo tornare al lavoro, fateci riaprire e fateci ripartire”. A organizzare l’evento è l’Anesv nazionale, oltre a Cagliari le manifestazioni si svolgeranno, in contemporanea, in tante altre piazze italiane. Nonostante la zona arancione (almeno per quanto riguarda l’Isola) gli organizzatori prevedono che “saremo più di cento, tutti agguerriti e pronti a chiedere il rispetto del nostro lavoro. Siamo fermi da troppo tempo”, spiega la referente regionale Lorella Steinhaus, “vogliamo lanciare un messaggio al Governo Draghi e a tutte le istituzioni, sindaci compresi. Sono loro a poterci dare le autorizzazioni per ripartire”. L’ultimissimo “famoso” caso? La maxi ruota panoramica al porto di Cagliari: è tornata a girare con l’arrivo della Sardegna in zona bianca, si è dovuta fermare da lunedì scorso per “colpa” del cambio di colore della nostra regione.“Arriveranno colleghi giostrai e ambulanti da Olbia, Nuoro, Sassari, Oristano e Alghero. Saremo tutti in piazza Garibaldi, potranno venire perchè basta che compilino l’autocertificazione”, precisa la Steinhaus. La rabbia e la disperazione viaggiano di pari passo. E non è improbabile che, venerdì prossimo, più di un giostraio scelga di raccontare, pubblicamente, il suo “calvario”, tra lavoro ko e ristori insufficienti.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.