Eccoli, i sardi positivi ma mai segnalati all’Ats. Sono almeno 3500 nel Cagliaritano. Col virus, blindati in casa e, spesso, col green pass valido: significa che, chi di dovere nel mondo della sanità, non sa della loro positività. E l’esasperazione si taglia davvero a fette, tra attese lunghissime e incertezze sui passi da compiere per cercare di uscire dal tunnel nerissimo del Covid. Daniela Sanna ha 52 anni e vive a Guspini: “Ho il Covid dal dieci gennaio, sono stata male quattro giorni prima, pensavo fosse influenza o il ‘carico’ dei cibi mangiati durante le feste”. Invece, era proprio il virus: “Dolori muscolari, febbre alta e vertigini. Ho due dosi di Pfizer, l’ ricevuta il trenta settembre. Non so sino a quando dovrò stare chiusa in casa, non avevo un medico e ho rischiato di essere ricoverata perché non respiravo”, racconta la donna. “Ho crisi respiratorie, non sono un soggetto a rischio o con patologie. Non sono mai stata chiamata dall’Ats, ha segnalato tutto la dottoressa di famiglia”. Poi, il silenzio: “Lancio un appello all’Assl: non posso pagarmi anche i tamponi, spendo già tanti soldi per le medicine che devo prendere per tenermi in vita, e c’è pure stato il rincaro in bolletta dell’Enel. Non voglio essere ancora un fantasma”.Stessa identica speranza di Nicola Brusa, 18enne di Sestu: “Positivo da cinque giorni, ho fatto il tampone sabato mattina dopo che ero già chiuso in casa da paio di giorni, visto che avevi avuto contatti con un amico positivo. Il mio green pass è valido”, denuncia il giovane, “l’Ats non mi ha mai contattato, dovrò restare blindato sino a martedì prossimo. Così mi sento meno sicuro, nessuno mi ha dato indicazioni. Sintomi? Leggero mal di gola e raffreddore. Mi sento un fantasma”.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.