Albergo in spiaggia all’ex Ospedale Marino. Ora si parte. La Regione ha pubblicato il bando per la “procedura comparativa ad evidenza pubblica per il rilascio della concessione demaniale marittima per la riqualificazione, valorizzazione e gestione in chiave turistico ricettiva, del complesso immobiliare “Ex Ospedale Marino”. Troppo lunghi i tempi per estendere il discorso a tutto il compendio (Molentargius, ippodromo e ospedale Marino nuovo), c’era il rischio che la struttura crollasse in spiaggia. E così la Regione ha deciso: si parte solo dall’ex “Colonia Dux”.La grande struttura sanitaria del Poetto, dismessa da oltre 25 anni, versa in uno stato di grave abbandono. Per  far cessare lo stato di disuso, abbandono e pericolo, la Regione ha deciso di accelerare i tempi per individuare un gestore del bene che riqualifichi, valorizzi e gestisca in chiave turistico ricettiva il vecchio ospedale novecentesco.Il progetto di recupero, che dovrà essere sostenuto da rilevanti investimenti, dovrà essere obbligatoriamente improntato ai criteri del restauro conservativo, senza possibilità alcuna di demolizione o variazione dell’aspetto architettonico del bene, dovrà altresì essere esteso alle aree circostanti. Tra questel’ edificio ex pronto soccorso, l’edificio ex servizi ospedalieri, il deposito liquidi infiammabili, le aree scoperte, le passerelle e i servizi di spiaggia.Il vincitore gestirà la concessione per 20 anni. La gara parte da un valore di 418 mila 797,60 euro (rapportato al canone demaniale per l’intero periodo della concessione). Il criterio di aggiudicazione della procedura sarà quello del maggior rialzo sul canone posto a base di gara. L’aggiudicazione avverrà anche in presenza di una sola offerta valida.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.