Al Brotzu scoppia la guerra sulla mensa per i dipendenti celiaci. Dopo l’attacco della Uil, “i lavoratori sono costretti a mangiare il cibo delle persone sane”, arriva la replica, non dall’azienda sanitaria, ma da un altro sindacato, l’Usb. Gianfranco Angioni è netto: “È Inaccettabile l’ attacco vile e gratuito ai danni dei lavoratori e delle lavoratrici del servizio ristorazione e mensa dell’Arnas Brotzu, apparso oggi su un quotidiano on line. Viene asserito falsamente che i dipendenti celiaci non possono usufruire del pasto in mensa.In diversi sopralluoghi che ho eseguito presso le cucine come Rls, ho potuto verificare che i dipendenti celiaci che vanno a mangiare in mensa possono usufruire del pasto tranquillamente, così come i medici di guardia che lo richiedono. Tutto documentato”, sostiene Angioni.
“Non possiamo tollerare che  si possa sparare a zero per cercare di avere un po’ di visibilità. Ai lavoratori e le lavoratrici della servizio ristorazione e mensa va la nostra incondizionata solidarietà e vicinanza. Nell’occasione vogliamo esprimere loro profonda gratitudine  per la grande professionalità, l’enorme  sacrificio e lo spirito di abnegazione che quotidianamente dimostrano facendo l’impossibile per soddisfare le esigenze degli utenti. Giornalmente vengono preparate le diete per tutte le patologie dei pazienti (pediatrici e adulti) e vengono preparate le pietanze che possono essere consumate in mensa dai dipendenti celiaci. Ai dipendenti celiaci che lo richiedono gli vengono indicate le pietanze che possono consumare e quindi fanno la loro scelta. Nel caso in cui non sia disponibile il primo piatto, gli viene data la possibilità di avere due secondi piatti e due contorni”.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.