Cagliari, fuori dal Santissima Trinità dominano i rifiuti: “Tre anni dopo le promesse di Truzzu, spazzatura e puzza ovunque”. La denuncia arriva dal capogruppo del Pd Fabrizio Marcello, che fa vedere come persino accanto agli ospedali cagliaritani la situazione ecologica sanitaria sia disastrosa:
“Ore 15:00 uscita Ospedale Santissima Trinità di Cagliari.
Credo ci siano 35°…
Non conto più i giorni, ma giorno dopo giorno aumenta la spazzatura, aumentano i miasmi…
Eppure Via Timavo doveva essere il nuovo modello sulla gestione dei rifiuti del primo cittadino di Cagliari…
Ah sono passati tre anni…
Il sindaco dichiarava nel suo programma: sarà nostro compito intervenire con modifiche sostanziali sul sistema di Raccolta Differenziata attualmente in corso, totalmente fuori controllo in ampie zone della città.
A breve entreranno in funzione nuove telecamere di sorveglianza per identificare e multare gli incivili: sono fondamentali per punire chi non rispetta le regole. Stiamo comunicando prima anche le zone in cui saranno attive le telecamere, proprio per informare i cittadini”.
Io invece continuo a sostenere:
•Se facciamo i controlli…la città sarà più pulita…
•Se recuperiamo i 10 milioni di evasione…scende la TARIP…
•Con i soldi Evasione recuperati si posso aiutare le persone indigenti, le famiglie numerose…altri…
•Superando il 65% di raccolta differenziata non paghiamo penali…
•Non pagando penali e con il bonus…premiamo chi fa bene la raccolta…
Se tutti pagano…Paghiamo MENO…”, conclude nel suo report Fabrizio Marcello del Pd.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.