CAGLIARI. Ha tagliato l'invidiabile traguardo dei 107 anni e allo stesso tempo, Luisetta Mercalli, può vantare il primato di essere la persona più anziana della città di Cagliari. Grande gioia nella RSA di Su Planu dove il Presidente del Consiglio Comunale di Cagliari, Edoardo Tocco ha fatto visita alla signora Mercalli per portarle gli auguri dell'Amministrazione e di tutta la città. A festeggiarla, oltre ai parenti più stretti, è stato tutto il personale della RSA che le ha fatto trascorrere una giornata da non dimenticare. Il Comune di Cagliari, con la visita di Edoardo Tocco, ha donato alla signora Mercalli una medaglia con il simbolo della città e una pergamena ricordo.

Nata a Carloforte il 17 febbraio 1915 da Piergiorgio Mercalli e Limbania Rivano, Luisetta ha vissuto a cavallo di due millenni, superando tutta una serie di situazioni delicate. Ha visto da vicino le due guerre mondiali e ha dovuto fare i conti con le pandemie fin da piccola considerato che è sopravvissuta ad appena tre anni alla “Spagnola” che tra il 1915 e il 1918 ha fatto milioni di vittime in tutto il Mondo.

Ha dedicato la sua vita alla famiglia e al lavoro, alternandosi tra Cagliari, dove ha frequentato le scuole elementari alla “Carlo Felice”, il Veneto, dove si è diplomata a Padova nella Scuola di Metodo (Istituto Tecnico Femminile) e Carloforte dove, a 17 anni, ha iniziato ad insegnare all'Avviamento Professionale prima musica e canto corale, poi economia domestica. Dal 1951 l'attività di insegnamento di Luisetta Mercalli è proseguita a Monserrato, dopo aver sposato Luigi Quaquero. Trasferitasi a Cagliari dopo il matrimonio, la signora Mercalli ha lavorato presso la Scuola Media Alfieri fino al 1979 per poi godersi, circondata dall'affetto delle due figlie, Angela Maria e Myriam, e delle tre nipoti Alice, Francesca ed Elena, il meritato riposo.

CAGLIARI. Ha tagliato l'invidiabile traguardo dei 107 anni e allo stesso tempo, Luisetta Mercalli, può vantare il primato di essere la persona più anziana della città di Cagliari. Grande gioia nella RSA di Su Planu dove il Presidente del Consiglio Comunale di Cagliari, Edoardo Tocco ha fatto visita alla signora Mercalli per portarle gli auguri dell'Amministrazione e di tutta la città. A festeggiarla, oltre ai parenti più stretti, è stato tutto il personale della RSA che le ha fatto trascorrere una giornata da non dimenticare. Il Comune di Cagliari, con la visita di Edoardo Tocco, ha donato alla signora Mercalli una medaglia con il simbolo della città e una pergamena ricordo.

Nata a Carloforte il 17 febbraio 1915 da Piergiorgio Mercalli e Limbania Rivano, Luisetta ha vissuto a cavallo di due millenni, superando tutta una serie di situazioni delicate. Ha visto da vicino le due guerre mondiali e ha dovuto fare i conti con le pandemie fin da piccola considerato che è sopravvissuta ad appena tre anni alla “Spagnola” che tra il 1915 e il 1918 ha fatto milioni di vittime in tutto il Mondo.

Ha dedicato la sua vita alla famiglia e al lavoro, alternandosi tra Cagliari, dove ha frequentato le scuole elementari alla “Carlo Felice”, il Veneto, dove si è diplomata a Padova nella Scuola di Metodo (Istituto Tecnico Femminile) e Carloforte dove, a 17 anni, ha iniziato ad insegnare all'Avviamento Professionale prima musica e canto corale, poi economia domestica. Dal 1951 l'attività di insegnamento di Luisetta Mercalli è proseguita a Monserrato, dopo aver sposato Luigi Quaquero. Trasferitasi a Cagliari dopo il matrimonio, la signora Mercalli ha lavorato presso la Scuola Media Alfieri fino al 1979 per poi godersi, circondata dall'affetto delle due figlie, Angela Maria e Myriam, e delle tre nipoti Alice, Francesca ed Elena, il meritato riposo.

Fonte: La Nuova Sardegna

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.