Oggi nell’osperdale di Is Mirrionis, è stato eseguito un difficile e delicato intervento con tecnica mininvasiva toracoscopica su un paziente Covid affetto da Pneumotorace massivo complicato da empiema pleurico.

L’intervento Chirurgico, coordinato dai Primari del Santissima Trinità: Raffaele Sechi per la Chirurgia Generale, Alessandro Rotigni per l’Anestesia e Rianimazione e dal Roberto Cherchi per la Chirurgia Toracica, è stato eseguito dai Chirurghi Toracici Paolo Albino Ferrari e Alessandro Murenu, dall’anestesista Paolo Isoni insieme all’equipe infermieristica della Chirurgia Generale e del Servizio di rianimazione.

 

“Questo risultato dimostra le eccellenze professionali sarde che sono state per molto tempo sottovalutate soprattutto da chi, arrivando da oltre mare, non aveva nessuna conoscenza del territorio e delle competenze autoctone”, si legge in un posto diffuso dall’ospedale di Is Mirrionis, “fino al 2019 rischiava di chiudere, ora il Santissima Trinità è un centro di riferimento nazionale per la cura e da oggi anche per la profilassi del Covid nonostante questo grande sforzo non sono state abbandonate le altre attività di alta specializzazione: chirurgia generale, gastroenterologia, otorino-maxillo facciale, ginecologia e ostetricia, ortopedia e riabilitazione funzionale, cardiologia, urologia, dialisi, diabetologia, psichiatria, neurofisiologia e dermatologia”.

L'articolo Cagliari, delicato intervento su un paziente Covid: “Operazione successo al Ss. Trinità” proviene da Casteddu On line.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.