Primo tempo da dimenticare. Nella ripresa espulso Carboni, la perla di Joao Pedro vale un punto

CAGLIARI. Un primo tempo da dimenticare, una ripresa giocata in 10 ma con il coltello fra i denti. Così il Cagliari è riuscito alla fine a pareggiare 1-1 in casa contro il Sassuolo, evitando una brutta sconfitta. Il primo tempo è stato quasi un monologo del Sassuolo. Il possesso palla è stato per il 76 per cento degli ospiti. Da questo dominio peró la squadra di De Zerbi è riuscita a cavar fuori un solo gol, al 12’, con un colpo di testa di Caputo sugli sviluppi di un angolo.

E il Cagliari? Si è limitato al ruolo di comparsa non riuscendo a imbastire un’azione degna di nota, incapace di liberarsi della ragnatela degli ospiti. Nandez, al solito uomo dappertutto e un pochino Rog hanno cercato di tirar su la squadra e servire i due attaccanti, Joao Pedro e Gaston Pereiro, coppia peraltro apparsa mal assortita. image Cagliari-Sassuolo 1-1 image Cagliari-Sassuolo 1-1 image Cagliari-Sassuolo 1-1 image Cagliari-Sassuolo 1-1 image Cagliari-Sassuolo 1-1 image Cagliari-Sassuolo 1-1 image Cagliari-Sassuolo 1-1 image Cagliari-Sassuolo 1-1 image Cagliari-Sassuolo 1-1 image Cagliari-Sassuolo 1-1 image Cagliari-Sassuolo 1-1 image Cagliari-Sassuolo 1-1

In avvio di ripresa Zenga sostituisce Birsa e Pereiro con il cagliaritano Ladinetti, classe 2000 all’esordio in serie A, e Simeone. Ma le cose si mettono malissimo già al 3’ perchè Carboni perde palla e per recuperarla fa fallo beccandosi il secondo giallo e lasciando i compagni in 10 come già era avvenuto nella gara persa in casa con l’Atalanta. Il Cagliari però stringe i denti e al 18’ trova il pari con un break avviato da Ladinetti per Joao Pedro che poi ha servito Rog sulla destra per poi ricevere il passaggio di ritorno del croato e infilare con un piattone preciso Pegolo, firmando il suo gol numero 18.

La squadra rossoblù, seppure in inferiorità numerica ha continuato a giocar bene grazie anche all’equilibrio dato a centrocampo da Ladinetti e dalla spinta di Simeone che ha messo spesso in allarme la difesa avversaria. Alla fine un buon punto dopo la brutta prestazione di Genova e un primo tempo che oggi sembrava essere il presagio di un’altra giornata negativa. image index.jpg2.jpg

Cagliari (3-5-2): Cragno; Pisacane, Ceppitelli, Carboni;, Faragò, Nandez, Birsa (1' st Ladinetti), Rog (44' st Klavan) Mattiello; Joao Pedro, Pereiro (1' st Simeone). (1 Rafael, 34 Ciocci; 40,Walukiewicz, 22 Lykogiannis, 38 Porru, 32 Delpupo, 27 Lombardi, 26 Ragatzu, 9 Paloschi). All.: Zenga.

Sassuolo (4-3-3): Pegolo, Muldur (26' st Magnani), Ferrari, Marlon, Rogerio (45' st Kyriakopoulos), Djuricic (45' st Manzari), Locatelli, Traorè (26' st Raspadori), Haraslin (26' st Ghion), Boga; Caputo. (47 Consigli, 64 Russo, 13 Peluso, 21 Chiriches,, 35 Piccinini, 57 Mercati). All.: De Zerbi.

Arbitro: Ayroldi di Molfetta.

Reti: 12' pt Caputo, 18' st Joao Pedro.

Recupero: 2' e 4'. Angoli: 9- 1 per il Sassuolo.

Ammoniti: Carboni, Faragò, Marlon, Rog, Ferrari per scorrettezze. Espulso al 4' st Carboni per doppia ammonizione.

Fonte: La Nuova Sardegna

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.