Polizia di Stato di Cagliari: arrestati dagli Agenti della Squadra Mobile tre cittadini algerini per essere rientrati in Italia illegalmente.

 In relazione ai recenti sbarchi di immigrati clandestini che raggiungevano le coste del sud Sardegna a bordo di vari barchini, nella giornata odierna sono stati tratti in arresto tre cittadini algerini, rispettivamente di anni 29, 27 e 25, poiché destinatari di decreti di espulsione e respingimento, emessi nel 2018, 2019 e 2020 che vietava loro il reingresso in Italia prima di un periodo compreso tra i 3 e 5 anni.

Due di loro erano stati già tratti in arresto, per lo stesso motivo, in altri due sbarchi verificatisi nel 2019 e 2020.

Gli algerini, una volta sbarcati, sono stati condotti presso il Centro di Accoglienza di Monastir, posti in quarantena nel rispetto delle procedure anti covid-2019, avviando nei loro confronti le procedure di identificazione, mediante fotosegnalamento e rilievi dattiloscopici, nonché la verifica nella Banca Dati “AFIS” per gli eventuali precedenti penali. Al termine delle suddette procedure si riscontravano le citate violazioni, previste e punite dal testo unico sull’immigrazione , e si procedeva al loro arresto la cui convalida verrà valutata in mattinata dal Tribunale di Cagliari. Al termine della convalida e del  giudizio direttissimo gli  stranieri verranno nuovamente espulsi.

L'articolo Cagliari, arrestati dagli agenti della Squadra Mobile tre cittadini algerini per essere rientrati in Italia illegalmente proviene da Casteddu On line.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.