Nasce a Cagliari il primo centro del riuso. Sarà in via Contivecchi, a pochi passi da viale Monastir, e sarà aperto dal prossimo sei febbraio. Tre giorni alla settimana, dalle 10 alle 18 (sabato, domenica e mercoledì) sarà possibile portare giocattoli, vestiti, valigie, stoviglie e mobili che, poi, potranno essere presi da altre persone, anche dai più bisognosi. Ecco la novità del Comune per cercare di abbattere i rifiuti del “secco”. Dentro i mastelli grigi, infatti, spesso finiscono anche bambole, macchinine o abiti: “Possono essere riutilizzati da altre persone, avere una seconda ‘vita’ e, così facendo, possiamo ridurre la quantità di rifiuti he che arrivano al termovalorizzatore”, afferma l’assessore comunale dell’Igiene del suolo Alessandro Guarracino. “Un giocattolo in plastica adatto a un bimbo di 3 anni, per esempio, potrà essere utilizzato da altri bimbi. Il centro del riuso sarà disponibile solo per i cagliaritani che hanno la tessera Ecocard, ci sarà una piattaforma online dove saranno visibili gli oggetti presenti”. Per Raffaele Onnis, consigliere comune dei Riformatori e presidente della commissione Igiene del suolo, “il centro del riuso avrà un’alta valenza sociale, molti cagliaritani che non possono andare in negozio potranno scegliere gli oggetti da casa e disporne gratuitamente”. In conferenza stampa è stato anche spiegato che “tutti gli oggetti saranno monitorati, non ci sarà nessun rischio”. 

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.