Cagliari, spaccio di droga in casa. Arrestato un 35enne.

Nella mattinata di ieri, a Cagliari nel quartiere di Genneruxi, i Falchi della Squadra Mobile hanno arrestato un 35enne per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Da tempo la Polizia ha intensificato i controlli nel quartiere dopo le segnalazioni ricevute dai residenti per la presenza fino a tarda notte di numerosi giovani che consumano stupefacenti.

Dopo vari servizi di osservazione, l’attenzione dei Falchi si è quindi concentrava sui movimenti anomali di un uomo domiciliato nel quartiere.

Ieri mattina, fingendosi corrieri postali, gli agenti sono riusciti ad entrare nell’appartamento e la perquisizione ha permesso di rinvenire e sequestrare 97 grammi di hashish, 5,30 grammi di cocaina suddivisa in dosi, 4,30 grammi di marijuana, 12 grammi di ecstasy suddivisa in 33 pasticche, 1 bilancino di precisione e la somma di circa 3000 euro.

L’uomo è stato tratto in arresto e accompagnato presso la propria abitazione in attesa dell’udienza di convalida.

L'articolo Cagliari, apre al corriere ma è la polizia: 35enne arrestato a Genneruxi per spaccio di droga proviene da Casteddu On line.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.