Addio a un volto noto della movida e del divertimento di Cagliari, è morto a 69 anni Luigi Salis. Carabiniere, raggiunta l’età della pensione si è buttato ancora di più sulla sua passione principale, la musica. Ha organizzato tantissime serate danzanti in molti locali del capoluogo e dell’hinterland, portando allegria e buonumore. Cantante, musicista, il suo gruppo, i “Nuovi Marines”, ha allietato tantissime serate in pizzerie e ristoranti all’aperto. Lascia la moglie Silvana, con la quale era sposato da quarantasei anni, e tre figli. Non stava bene da un po’ di tempo, se n’è andato in un letto d’ospedale. Residente nel rione di Sant’Elia, oggi lo piangono anche nel quartiere de La Palma. I due figli maschi, per anni, hanno giocato nelle fila della squadra di calcio della Frassineti. E anche Luigi Salis, spesso, ha preso parte a partire amatoriali.

 

Sui social sono già tantissimi i messaggi di cordoglio per la scomparsa di un volto molto noto non solo a Cagliari. A ricordarlo è il suo collega e amico, nonché ex presidente della circoscrizione 5, Davide Cabras: “Benvoluto davvero da tutti, siamo stati colleghi, lui ha trascorso tanti anni nella Penisola e poi alla legione Sardegna. Aveva la passione della musica, sapeva suonare vari strumenti e sapeva come organizzare serate molto partecipate e divertenti. Mancherà a tutti”.

L'articolo Cagliari, addio all’ex carabiniere e organizzatore di serate musicali: è morto Luigi Salis proviene da Casteddu On line.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.