Le mani vuote sono tante, quelle che stringono pacchi e buste poche. L’8 dicembre 2021, per Cagliari, rappresenta il primo banco di prova per una timida ripartenza con l’incubo Covid ancora, purtroppo, ben presente. Mascherine obbligatorie nelle vie dello shopping, agenti della polizia Locale e carabinieri passano quasi di continuo e, per chi ha naso o bocca scoperti, c’è l’invito a tirare fuori la mascherina e indossarla. Controlli anche sul green pass nella zona delle casette di Natale, gli stessi commercianti raccontano di verifiche a sorpresa. E tutto sembra essere filato liscio. Eccola, in sintesi, la fotografia di un giorno dell’Immacolata che ha visto tanti sfidare il cielo nuvoloso per una passeggiata in centro.I tempi d’oro dello shopping sono un ricordo distantissimo, i danni economici causati dalla pandemia costringono molti a tenere il portafoglio in tasca. C’è qualche primo timido acquisto, sia nelle casette natalizie sia nei negozi di via Alghero, via Garibaldi e via Manno. Ma la sensazione, tra negozianti piantati sull’ingresso dei negozi anche mezz’ora ad osservare giovani, anziani e famiglie con bambini che passeggiano ma non comprano, è che sarà un periodo prenatalizio non al top: “I conti si fanno alla fine, diciamo che come voto per la mattinata possiamo dare un 8”, afferma Stefano Rolla, presidente del consorzio dei commercianti “Strada facendo”, “già il fatto che ci sia tanta gente a passeggio è un buon segnale”. Ma le “vasche” in centro, si sa, non bastano a riempire le casse.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.