Iniziano lunedì le operazioni di abbattimento di 23 jacarande nel Largo Carlo Felice a Cagliari. Il piano del Comune non è piaciuto all’opposizione di centroainistra che ha chiesto di svolgere ulteriori verifiche. Ma il sindaco Paolo Truzzu tira dritto e spiega: “Se cadono in testa a qualcuno la responsabilità non è del Consiglio ma mia e del dirigente. Qualche giorno fa si è spezzato un ramo e ha colpito una macchina, era una di quelle piante classificate a rischio dagli agronomi, sono tecnici indipendenti”, osserva Truzzu. “O transenniamo tutto il Largo e non facciamo passare nessuno nei marciapiedi e non facciamo parcgeggiare nessuno, oppure sostituiamo le jacarande. Quelle che saranno abbattute verranno sostituite”. Entro quanto? “Entro le operazioni che sono necessarie, vanno individuate anche le piante, non è che ne hai sempre a disposizione. Ma, comunque, molte le abbiamo già”, assicura Truzzu. Insomma, il “tetto viola” al quale sono abituati i cagliaritani non dovrebbe scomparire.“Così come abbiamo fatto in viale Buoncammino. È una questione di sicurezza”. E il sindaco “infilza” le lamentele dell’opposizione: “Sono pericolose perdite di tempo, con la vita delle persone non si scherza”. 

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.