Caduta calcinacci in via Cagliari. Intervengono i vigili del fuoco
Ennesimo distacco di intonaco a Oristano. L’area, in prossimità dell’incrocio con via Michele Pira e via Sant’Ignazio, è stata messa in sicurezza

Foto vigili del fuoco

Il distacco di alcuni pezzi di intonaco dalla facciata di un’abitazione disabitata in via Cagliari, a Oristano, ha allertato residenti e passanti.  Nella tarda mattinata di oggi una squadra dei vigili del fuoco è intervenuta per mettere in sicurezza l’edificio, in prossimità dell’incrocio con via Michele Pira e via Sant’Ignazio.

Con il supporto dell’autoscala, i vigili del fuoco hanno rimosso le parti pericolanti di intonaco. L’area è stata delimitata con transenne e nastro segnaletico.

Durante le operazioni, è stato temporaneamente chiuso al traffico un breve tratto di via Cagliari. È intervenuta anche la polizia locale.

Quello odierno è l’ennesimo intervento dei vigili del fuoco di Oristano per la caduta calcinacci. Nelle ultime settimane, operazioni analoghe di messa in sicurezza sono state eseguite in via Parpaglia, via Tharros, via Mariano IV e in via Brunelleschi.

Martedì, 18 agosto 2020

L'articolo Caduta calcinacci in via Cagliari. Intervengono i vigili del fuoco sembra essere il primo su LinkOristano.it.

Fonte: Link Oristano

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.