Oristano

Pericolo nell’area riservata agli screening dell’ospedale San Martino. C’è anche una perdita d’acqua

A pochi mesi dalla conclusione dei lavori di ristrutturazione, nuovi gravi problemi di agibilità in  una parte dei locali occupati dal servizio di Radiologia Territoriale dell’Ospedale San Martino di Oristano, presidio in gran parte impegnato negli screening del tumore al seno.

A segnalare e documentare il nuovo disservizio è una paziente che stamattina, mentre attendeva di poter eseguire alcuni accertamenti, ha visto alcune gravi lesioni sulla volta dell’ambulatorio dove si eseguono le ecografie.  “In una stanza dove il medico esegue esami è crollato il controsoffitto – spiega la paziente – per fortuna senza recare danni al personale”.

Un inconveniente che ha causato un ritardo negli esami delle persone in attesa, costrette a spostarsi in altri locali attigui o al Corpo Dea, al servizio di Radiologia attualmente impegnato unicamente per le  urgenze e i ricoverati. 

“All’ingresso del reparto, nel corpo P, c’è poi anche una grossa perdita d’acqua – prosegue la paziente – e i servizi igienici destinati agli utenti non sono utilizzabili”. 

Disagi che sembravano superati quando, nello scorso mese di marzo, è ripresa l’attività del servizio di diagnostica, sospeso per consentire appunto l’esecuzione di alcuni lavori di sistemazione strutturale che ne compromettevano pesantemente il funzionamento. 

I lavori inizialmente dovevano durare 8 settimane ma sono stati conclusi invece dopo 8 mesi. Un periodo durante il quale sono stati dirottati ad Ales e Terralba operatori e pazienti. Tra loro numerose donne con necessità di accertamenti mammografici.

Due mesi fa finalmente la ripresa degli screening, che ora rischiano di essere nuovamente sospesi per i nuovi problemi strutturali emersi negli ambulatori e nelle aree di servizio.

Ospedale San Martino Radiologia perdita qcaua

Fonte: Link Oristano

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.