Cabras Gravi disagi per gli utenti

Brutta sorpresa stamattina per gli oltre 1500 pazienti della dottoressa Maura Fois, arrivata a Cabras dall’inizio del mese. Sulla porta sbarrata dell’ ambulatorio un cartello informava della chiusura del servizio “fino a data da destinarsi”. Nè nessun’altra spiegazione hanno potuto fornire gli altri medici di famiglia con ambulatorio nello spesso stabile, il dottor Gian Nicola Panichi, la dottoressa Adriana Muscas e il dottor  Giovanni Antonio Salaris. Tutti all’oscuro sui motivi della improvvisa chiusura dell’ambulatorio della collega.

Un’ altra tegola per quanti da appena qualche settimana si sono affidati alla dottoressa Fois, subentrata alla dottoressa Maria Luigia Fanari, appena andata in pensione. All’ambulatorio della nuova dottoressa erano transitati anche i pazienti della dottoressa Maria Cristina Castaldo, che  ha dovuto lasciare il mese scorso la supplenza assegnatale fin dal settembre del 2020 dopo il pensionamento della dottoressa Laura Avellino.

Davanti all’ambulatorio della dottoressa Fois, si è  subito creata una piccola folla di persone, alcune abbastanza impazienti di avere le ricette di cui avevano bisogno.  Da qui le proteste indirizzate agli uffici dell’Asl in Via Carducci e al sindaco Andrea Abis, a cui non è rimasto altro da fare che segnalare il grave inconveniente al direttore generale Angelo Serusi.

Dell’assenza della dottoressa appena nominata a Cabras si occuperà domani il comitato incaricato di avviare le procedure per la ricerca dei medici da destinare alle sedi scoperte della provincia, come quella che si è resa nuovamente vacante a Uras.

Da capire se la dottoressa Fois dovrà assentarsi per un breve periodo, durante il quale dovrà individuare un collega da cui farsi sostituire; oppure se la chiusura del suo ambulatorio è da intendersi definitiva e quindi la Assl dovrà procedere a pubblicare una selezione per la sua sostituzione almeno in via provvisoria.

Di certo a Cabras non c’è pace per l’assistenza di base, che ha visto ridurre in pochi mesi da 5 a 4 il numero dei medici di famiglia, ciascuno dei quali  con poco più di 1500 pazienti, il massimo consentito. Troppo pochi per un bacino di oltre 9000 abitanti, molti dei quali già costretti ad avere un medico con ambulatorio ad Oristano o in uno degli altri comuni vicini.

Lunedì, 24 gennaio 2022

Fonte: Link Oristano

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.