Silvio Berlusconi e il pianista di Arcore Danilo Mariani sono stati assolti, perché il fatto non sussiste, a Siena nello stralcio del processo Ruby ter, dove Berlusconi e Mariani erano imputati per corruzione in atti giudiziari. Lo confermano i legali del leader di Forza Italia. Questa la sentenza del tribunale dopo circa un’ora e mezza di camera di consiglio. Il Cavaliere non era presente in aula. Berlusconi era accusato di aver pagato Mariani per convincerlo a dichiarare il falso sulle famose serate di Arcore, quelle dei “Bunga Bunga” e delle “Olgettine”, giovanissime ragazze che invece sono a processo a Milano. L’accusa, con il pm Valentina Magnini, aveva chiesto per entrambi gli imputati una condanna a quattro anni e due mesi di reclusione.

“Ho sentito Berlusconi poco fa, è evidentemente sollevato e soddisfatto”, ha detto l’avvocato Federico Cecconi, uno dei legali del Cavaliere, dopo che il tribunale di Siena ha assolto l’ex premier.  “Certamente questo è un buon viatico per il futuro”, ha aggiunto riferendosi  a possibili ricadute positive sul processo Ruby ter in corso a Milano. “Questo dobbiamo considerarlo un frammento di un procedimento più ampio ma le caratteristiche, le imputazioni, l’impostazione accusatoria era la medesima e quindi noi confidiamo, e anche qui posso cadere nella banalità ma me lo perdonerete, in attesa di leggere le motivazioni, ma certamente questo è un buon viatico per il futuro”. Nelle conclusioni odierne l’accusa aveva chiesto 4 anni per entrambi gli imputati.

L'articolo Bunga Bunga e Olgettine, assolto Berlusconi: per i giudici non comprò il silenzio del pianista proviene da Casteddu On line.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.