Bosa, un altro positivo al coronavirus ma nessuna notizia dalla Assl
Il sindaco Casula ha avuto conferma direttamente dalla persona in isolamento, la quarta

Il municipio di Bosa

Stamane l’amministrazione comunale di Bosa ha confermato un’altra positività al coronavirus fra i residenti. Recatosi a Sassari per un intervento chirurgico, il paziente è stato sottoposto al tampone e ha scoperto di essere stato contagiato dal virus.

Il Comune ha precisato che l’Assl non ha ancora provveduto a conteggiare la nuova positività e che il sindaco Piero Franco Casula – informato del contagio da conoscenti del paziente – ha poi sentito al telefono la persona interessata.

Sale quindi a quattro il numero dei bosani attualmente positivi al coronavirus. Sono tutti in isolamento domiciliare e loro condizioni di salute non destano preoccupazione.

“A causa della carenza di reagenti”, scrive in una nota il sindaco Casula, “c’è un forte rallentamento nel processare i tamponi già fatti e tante persone che hanno avuto contatti con i positivi sono in attesa di essere chiamate”.

Il sindaco ha quindi invitato i suoi concittadini a non abbassare la guardia: “Insistiamo nel raccomandare la calma per evitare allarmismi e situazioni di panico. Il momento è particolarmente difficile per tutti e solo con comportamenti rispettosi e responsabili si può superare positivamente”.

Mercoledì, 4 novembre 2020

L'articolo Bosa, un altro positivo al coronavirus ma nessuna notizia dalla Assl sembra essere il primo su LinkOristano.it.

Fonte: Link Oristano

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.