Bosa in lutto piange la dodicesima vittima del Covid-19
L’annuncio del sindaco Casula: l’uomo era ricoverato a Nuoro da due settimane

Il municipio di Bosa

Ancora un decesso legato al Covid-19 a Bosa, il dodicesimo dall’inizio della pandemia. Nella notte è morto all’ospedale di Nuoro un uomo di 82 anni. Ne ha dato notizia il sindaco del centro della Planargia, Piero Franco Casula.

“Francesco Ferralis non ce l’ha fatta”, ha scritto Casula, “durante la notte ha cessato di vivere nell’ospedale di Nuoro, dove si trovava ricoverato da circa due settimane. Una bella persona, riservata, che ha fatto del lavoro e dell’amore per la sua splendida famiglia le sue ragioni di vita. Aveva una grande passione, il ballo, che metteva in mostra nelle feste di famiglia. Lascia un grande dolore, ma con un ricordo bello e dolce”.

“A nome mio personale, dell’amministrazione, del Consiglio comunale e dell’intera Comunità”, ha concluso il sindaco di Bosa, “giunga alla signora Giovanna, sua moglie, e all’intera famiglia l’abbraccio di tutti noi, con un forte sentimento di vicinanza e solidarietà”.

Casula ha poi invitato la cittadinanza a tenere alta la guardia, in particolare nei prossimi giorni di carnevale, una festività molto sentita a Bosa. Nei giorni scorsi l’amministrazione aveva ribadito che, a causa del Covid-19, non sarà possibile organizzare eventi pubblici e aveva invitato la popolazione a rispettare le disposizioni anticontagio.

Giovedì, 11 febbraio 2021

L'articolo Bosa in lutto piange la dodicesima vittima del Covid-19 sembra essere il primo su LinkOristano.it.

Fonte: Link Oristano

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.