Borse di studio per gli universitari, quasi 14 milioni di fondi regionali
Lo stanziamento della Giunta sarà integrato da risorse statali ed europee

La Giunta regionale ha approvato i criteri per i bandi delle borse di studio universitarie e le azioni di sostegno a favore degli studenti capaci e meritevoli, privi di sufficienti mezzi economici, inclusi gli studenti con disabilità. Su proposta dell’assessore Andrea Biancareddu, sono stati stanziati 13 milioni e 650 mila euro di risorse regionali per i bandi che saranno pubblicati dagli ERSU per l’anno accademico 2020/2021.

Alle risorse regionali si sommano quelle del Fondo integrativo statale, il gettito della tassa regionale per il diritto allo studio universitario (incassato nel 2020 direttamente dagli ERSU), le risorse proprie degli Enti relative ad avanzi di amministrazione vincolati ed eventuali risorse comunitarie che potranno rendersi disponibili sul POR Sardegna FSE 2014-2020.

I nuovi importi delle borse di studio per l’anno accademico 2020/2021 saranno di 5.258 euro per lo studente fuori sede, 2.899 euro per lo studente pendolare e 1.982 euro per lo studente in sede.

Lo stanziamento complessivo sarà ripartito sulla base della percentuale di studenti iscritti, nell’anno accademico 2019/2020, a corsi di primo, secondo e terzo livello presso le Università degli Studi di Cagliari e di Sassari e le istituzioni AFAM di Cagliari e di Sassari.

Il costante sforzo da parte della Regione per soddisfare le richieste di tutti gli studenti idonei – 10.550 unità presenti nelle graduatorie definitive degli ERSU per l’anno accademico 2019/2020 (6.790 studenti beneficiari dell’ERSU di Cagliari e 3.760 studenti beneficiari dell’ERSU di Sassari) – è stato premiato negli ultimi anni dallo Stato. Nella ripartizione delle risorse relative al Fondo di intervento integrativo statale, sono aumentati i fondi ministeriali in proporzione alle risorse regionali stanziate per le borse di studio, attraverso un effetto moltiplicatore. Più la Regione Sardegna investe, più lo Stato contribuisce, e per il 2020 ha già comunicato l’erogazione di un primo acconto del FIS pari a 9 milioni e 145 mila euro.

“Questo risultato nazionale si evince anche dopo i risultati della classifica nazionale delle Università statali, dove gli Atenei di Cagliari e Sassari hanno raggiunto un ottimo piazzamento”, sottolinea l’assessore Biancareddu, “per i servizi legati al diritto allo studio degli studenti sardi attraverso le borse di studio e i servizi erogati dagli ERSU, con le mense e gli alloggi”.

Al fine di supportare gli studenti che hanno incontrato difficoltà nella particolare congiuntura legata all’emergenza Covid-19, la Giunta regionale ha stabilito inoltre che gli ERSU adottino per l’anno accademico 2020/2021 un bando unico con due linee di intervento: la linea A (il bando classico pubblicato ogni anno dagli ERSU) e la linea B, riservata agli studenti che a causa dell’emergenza sanitaria non sono riusciti a conseguire il numero dei crediti previsti.

Martedì, 14 luglio 2020

L'articolo Borse di studio per gli universitari, quasi 14 milioni di fondi regionali sembra essere il primo su LinkOristano.it.

Fonte: Link Oristano

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.