Boom di pazienti Covid. Al Santissima Trinità anche Chirurgia apre ai pazienti infettati dal virus. La decisione è stata presa stamattina. I pazienti non Covid della Chirurgia sono stai trasferiti in Otorino. “Chirurgia è l’ultimo reparto che apriremo ai pazienti Covid”, ammette Sergio marracini, direttore del Pou.

A Cagliari il Binaghi, Covid hospital cittadino, è al completo e ora anche il Santissima Trinità sta esaurendo i posti a disposizione.

Già stati convertiti in reparti per i positivi al virus Malattie Infettive (15 posti letto), Pneumologia (15), Rianimazione (10), Medicina (20), Cardiologia (15 posti letto) e c’è stato l’accorpamento di Chirurgia e Urologia per liberare quest’ultimo reparto (20 posti letto disponibili).

Restano coi pazienti negativi a quel punto soltanto i reparti di Traumatologia, Otorino e Gastroenterologia. L’assessore Nieddu ha parlato del potenziamento della terapia intensiva: 8 nuovi posti letto sono in arrivo a Is Mirrionis. Al momento non è prevista la riapertura dell’ospedale Marino.

L'articolo Boom di ricoveri a Cagliari, apre un altro reparto Covid al Ss. Trinità: “Era l’ultimo disponibile” proviene da Casteddu On line.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.