Un blitz, il terzo nel giro di poco tempo, della Lega al centro d’accoglienza di Monastir. E il tema è sempre quello dei migranti ospitati nella struttura. Il commissario leghista Eugenio Zoffili, i consiglieri regionali Dario Giagoni, Michele Ennas, Annalisa Mele e Andrea Piras, e l’assessora regionale agli Affari generali Valeria Satta hanno visitato il centro. E le critiche al Governo Conte sono numerose: “Il centro d’accoglienza ospita 140 migranti algerini, arrivati con i barchini.Sedici sono asintomatici positivi al Coronavirus, ci sono anche trentacinque richiedenti asilo”, dice Zoffili. “Come Lega diciamo al Governo Conte e ai ministri Di Maio e Lamorgese che questa situazione è grave”. E nelle prossime ore alcuni migranti “partiranno dalla Sardegna. Saranno portati nelle aree portuali e poi sono tenuti a lasciare il territorio nazionale, ma non lo faranno e si disperderanno anche in Italia. Abbiamo rilevato che qui ci sono bravissimo carabinieri e poliziotti, ci sono stati casi gravissimi di evasione dal centro, i migranti hanno scavalcato”.

 

“Chiederò al ministro dell’Interno”, afferma Zoffili, “più agenti per la Sardegna. Qui non è operativa nemmeno ‘Strade Sicure’, con la presenza di militari dell’Esercito. Questa è una vergogna che danneggia la Sardegna anche sotto il profilo del turismo”.

L'articolo Blitz della Lega al centro d’accoglienza di Monastir: “140 migranti algerini, sedici sono positivi al Coronavirus” proviene da Casteddu On line.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.