Black out delle linee che collegano lo stabilimento al circuito elettrico nazionale: bloccati gli impianti della Sarlux. L’annuncio del responsabile delle Operazioni di sito è stato riportato dal Comune di Sarroch.
“La Sarlux ha comunicato poco fa che oggi a causa di un blackout delle linee che collegano lo stabilimento al circuito elettrico nazionale si sono bloccati gli impianti”, si legge nel comunicato dell’amministrazione sarrocchese, “siamo stati informati che a breve partiranno le operazioni di riavvio di tutti gli impianti e che nel frattempo sono avviati i sistemi di sicurezza che prevedono l’invio delle emissioni in torcia, dove avviene la combustione con conseguente presenza di fumo. Procederemo a fare tutti i controlli in ordine alle emissioni e al rispetto della normativa e a contestare tutte le situazioni irregolari nell’interesse della cittadinanza e a tutela della salute pubblica”. “Ci è stato comunicato dalla Sarlux che, purtroppo, a causa di un calo di tensione elettrica della rete nazionale, si è verificato un blocco degli impianti senza che ha determinato l’emissione di fumi neri in torcia”, ha dichiarato il primo cittadino di Sarroch Salvatore Mattana, “è in corso il riavvio degli impianti e la situazione si dovrebbe normalizzare presto.
“Abbiamo avviato le verifiche sulle emissioni”, ha aggiunto, “e contesteremo all’azienda le anomalie nel funzionamento nell’interesse della cittadinanza ed a tutela della salute pubblica. Black out delle linee che collegano lo stabilimento al circuito elettrico nazionale: bloccati gli impianti della Sarlux. Il sindaco di Sarroch: “E’ in corso il riavvio degli impianti e la situazione si dovrebbe normalizzare presto. Abbiamo avviato le verifiche sulle emissioni e contesteremo all’azienda le anomalie nel funzionamento nell’interesse della cittadinanza ed a tutela della salute pubblica”Abbiamo inviato una nota formale all’Arpas chiedendo che vengano effettuate le necessarie verifiche sulle emissioni e sui processi industriali. Non siamo disponibili”, conclude, “a tollerare ulteriori disagi per la popolazione e avvieremo un confronto con l’industria per discutere di questi aspetti e di tutte le procedure dell’Autorizzazione Integrata Ambientale per lo stabilimento”.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.