E due. Dopo sabato scorso, la zona del Poetto di Cagliari che ospita i caddozzoni e due ristoranti ritorna al buio. All’improvviso, quando i tavoli dei due locali sono già pieni e quando le piastre e le friggitrici stanno riscaldando panini, wurstel e patatine fritte. Ed esplode la rabbia, contro l’Enel, da parte dei titolari dei camion bar e dei ristoratori. Un’altra serata estiva con le casse vuote per colpa di un black out. “C’ un grande disagio nella zona del Cavalluccio Marino al Poetto, ci è stata staccata la corrente, presumo per un sovraccarico”, spiega una delle titolari di un camion bar, Emy Fanni. “Perdite economiche non indifferenti, le segnalazioni vengono fatte immediate ma le squadre di intervento non intervengono tempestivamente”.

 

Molto arrabbiato, come è possibile vedere anche dal video in allegato all’articolo, è Alberto Melis. Alla Marina gestisce due ristoranti, al Poetto ha da poco inaugurato il terzo, proprio a due passi dal mare: “Così non si può lavorare”, tuona, “dopo i tre mesi di Covid adesso si aggiunge l’inefficienza dell’Enel, non ci sta facendo lavorare. Ci sono parecchie attività legate a questa centrale elettrica che stanno soffrendo, chiediamo urgentemente che la situazione venga ripristinata. Ho 45 buste paga”, ricorda il ristoratore, nel rimarcare al gestore elettrico di risolvere quanto prima il problema, anche perchè “ne va dei posti di lavoro, dell’economia e dell’indotto”. Contattato da Casteddu Online, Melis aggiunge che “anche sabato siamo finiti, all’improvviso, al buio. Avevo tutti i tavoli pieni, ho perso settecento clienti”.

L'articolo Black out al Poetto di Cagliari, caddozzoni e ristoratori furiosi: “Persi centinaia di clienti” proviene da Casteddu On line.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.