Movida nel centro storico, sanzioni per abbandono di rifiuti a Cagliari.

Nel corso del precedente fine settima sono stati eseguiti, nelle ore notturne, i consueti controlli sul corretto conferimento di rifiuti nel centro storico, in particolar modo nelle zone della movida.

Agenti della Polizia locale in borghese hanno proceduto ad effettuare sopralluoghi nelle Piazze San Sepolcro, Savoia, Sant’Eulalia, Dettori, scalette Santa Teresa e zone limitrofe.

Dopo aver rilevato la presenza di alcuni gruppetti di giovani intenti a consumare bevande e cibo da asporto nelle scalette San Sepolcro, gli agenti hanno effettuato un controllo a distanza. Successivamente tre giovani si sono allontanati lasciando una busta di carta con resti di cibo da asporto, una lattina e bicchieri di plastica. Fermati e identificati, sono stati sanzionati. Per due minorenni le sanzioni sono state notificate alle famiglie.

“Prosegue dunque con la massima attenzione l’attività di monitoraggio nel centro storico – dichiara l’assessore all’Igiene del suolo Alessandro Guarracino – in modo particolare nei fine settimana: tolleranza zero con controlli serrati e sanzionamenti”.  

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.