Barracelli: a Santa Giusta si riparte, a Mogoro volontari cercansi
Impegnati nella Protezione civile

Foto d’archivio

Sarà ricomposta entro l’estate la compagnia barracellare di Santa Giusta, sciolta nelle scorse settimane con una deliberazione della giunta comunale, in seguito ad approfondimenti della Prefettura di Oristano in seguito alle quali sono emerse criticità procedurali.

“Inizialmente pensavamo di sospendere l’attività per sistemare le irregolarità, ma il prefetto ha chiesto ce ricominciassimo da zero”, ha spiegato il sindaco di Santa Giusta, Andrea Casu, sottolineando l’intenzione di riattivare la compagnia in tempi brevi: “Ci serve per la tutela del territorio, per vigilare le campagne e le spiagge”.

La compagnia era stata istituita nel 2015 dopo decenni di assenza.

A Mogoro, invece, la compagnia diretta dal capitano Simone Largiu, cerca nuovi componenti per integrare l’attuale squadra di 10 agenti, il minimo da regolamento.

La scadenza per la presentazione della domanda è prevista per il prossimo 1° aprile.

“Stiamo dando un’opportunità agli uomini e alle donne interessate a ricoprire l’incarico di barracello”, commenta il sindaco del paese, Donato Cau.

Nell’albo pretorio del sito del comune sono disponibili il bando e il modello di domanda.

Venerdì, 5 marzo 2021

L'articolo Barracelli: a Santa Giusta si riparte, a Mogoro volontari cercansi sembra essere il primo su LinkOristano.it.

Fonte: Link Oristano

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.