Baradili

Appuntamento con il “Rebirth Sardegna”

L’eSport torna in Marmilla. Si giocherà sabato prossimo 18 dicembre alle ore 16 a Baradili il “Rebirth Sardegna”, un torneo di Call of Duty a cui parteciperanno 20 tra i più noti player professionisti italiani e altrettanti ragazzi sardi, con l’obiettivo di rilanciare una ricerca sostenuta dal Comune e condotta da Nabui Società Benefit sul ruolo che possono avere i videogiochi per la rinascita delle piccole comunità e dei territori sensibili.

Sarà possibile seguire il torneo sui canali di King Esport, partner tecnico dell’evento. La manifestazione avrà sede virtuale a Baradili, il paese più piccolo della Sardegna, che per il secondo anno investe sull’eSport come strumento di coinvolgimento della comunità e di lotta all’isolamento.

L’eSport, conosciuto anche come sport elettronico, consiste nell’interpretazione dei videogiochi in chiave competitiva: sono sempre di più le gare e le competizioni che ogni anno vengono organizzate alla stregua delle più classiche competizioni sportive. Sono circa 6 milioni gli italiani che seguono questa nuova disciplina, ovvero il 12% della popolazione nazionale. Nel 2024 l’eSport debutterà come disciplina olimpica a Parigi.

“Rebirth Sardegna” è un invito a “rinascere”, a trasmettere i valori positivi dell’eSport, e a far passare un concetto, ancora molto difficile da trasmettere, ovvero che i videogame, se posti all’interno di un contesto di consapevolezza e comprensione, possono essere strumenti educativi e di aggregazione, in linea con l’utilizzo che ne fanno le nuove generazioni.

Anche la scelta di Call of Duty, uno dei videogiochi sparatutto più famosi, risponde all’esigenza di trasferire un messaggio positivo: la guerra non si fa, si gioca.

Tra i videogiocatori professionisti che prenderanno parte al torneo “Rebirth Sardegna” anche Marco Filograsso, @savyultras90, gamer professionista, tra i giocatori più qualificati a livello globale, creator e partner di Twitch, la piattaforma di Amazon dedicata all’intrattenimento nel mondo del gaming, che affiancherà uno dei ragazzi di Baradili.

Il torneo è uno dei risultati di un progetto di innovazione sociale sostenuto dall’amministrazione comunale di Baradili e realizzato da Nabui Società Benefit, che interpreta il gioco come strumento capace di attivare relazioni, avvicinare le generazioni e agire sul benessere psico-fisico soprattutto in contesti di isolamento e spopolamento.

Il progetto, cominciato a distanza nel 2020 durante la pandemia, con il coinvolgimento dei giovani della comunità, è proseguito nel 2021 con maggiore forza e con un’attività svolta insieme agli anziani del paese: un gruppo di over 60 ha partecipato a un programma sperimentale di eSport per la terza età curato da Nabui. Attraverso il supporto di un team specializzato infatti, alcuni anziani hanno utilizzato la console per stimolare le relazioni all’interno della comunità, accorciare il gap generazionale e mettersi in movimento dal punto di vista fisico e mentale.

“A Baradili stiamo sperimentando un modello del tutto inedito di benessere psico-fisico che passa attraverso l’osservazione dei nuovi linguaggi e delle nuove dinamiche di aggregazione sociale”, ha dichiarato Tomaso Ledda, amministratore di Nabui. “Nel mondo post-pandemico parlare di una distinzione tra spazio virtuale e spazio fisico rischia di essere fuori contesto: l’uno fluisce nell’altro in modo organico, comprendere questo significa reinterpretare il concetto di comunità e coesione sociale”.

“Crediamo fortemente che la creatività dei ragazzi del paese possa essere un motore di sviluppo e coesione per tutta la comunità” ha aggiunto la sindaca di Baradili Marianna Camedda, “per questo nei nostri programmi un capitolo importante è riservato all’investimento nella creazione di spazi innovativi di aggregazione”.

Giovedì, 16 dicembre 2021

Grazie per aver letto questo articolo. Se vuoi commentarlo, accedi al sito o registrati qui sotto. Se, invece, vuoi inviarci un’informazione, una segnalazione, una foto o un video, puoi utilizzare il numero Whatsapp 331 480 0392 o l’indirizzo email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Fonte: Link Oristano

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.