La notte del 23 febbraio il “DreamS”, il locale che Edoardo Collu gestiva a Sestu, nel cagliaritano, è andato totalmente distrutto a causa di un incendio doloso. ”Hanno colpito solo la parte materiale di ciò che ho creato – ha scritto il proprietario sulla sua pagina Facebook – ma vi posso promettere che il DreamS esiste ancora: sono io e siete tutti voi che in questi giorni mi state dando il vostro amore e tanta forza”.

E la vicinanza degli amici si è trasformata in una raccolta fondi su GoFundMe, per permettere a Edoardo di ricostruire il suo amato bar. “In questo momento lui ha bisogno di tutti noi, per risorgere dalle ceneri come una fenice e dare nuovamente vita al suo sogno, il suo locale, il suo DreamS”, scrivono gli “Amici di Edo”.

L’amore di Edoardo per il bartending è nato diversi anni fa, quando “organizzava delle feste per gli amici dove inizió a cimentarsi come barman, mettendo nei suoi cocktail gli ingredienti adatti a costruire il sogno che un giorno, dopo tanti sacrifici e tante sconfitte, lo avrebbero portato a dare vita al suo primo locale”.

La raccolta, partita da un mese, ha già raggiunto 15mila euro, grazie anche a oltre 2mila condivisioni. È raggiungibile al link https://it.gf.me/v/c/gfm/aiutare-edoardo-e-il-suo-dreams

L'articolo Bar distrutto dalle fiamme a Sestu, “gli amici di Edo” attivano una raccolta fondi per ricostruirlo proviene da Casteddu On line.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.