Valenti, proteste legittime se rispettano norme e Forze polizia

(ANSA) - TRIESTE, 23 GEN - Il Prefetto di Trieste, con un'ordinanza, ha disposto la chiusura per trenta giorni del bar "al Foro" protagonista di contestazioni alle regole per le aperture degli esercizi commerciali, anche dopo numerose sanzioni.

Il titolare, "perseverando nell'azione di protesta con modalità non consentite dalle vigenti disposizioni - scrive il Prefetto Valenti nel provvedimento - lede gli interessi primari che dette disposizioni vogliono tutelare." Pur sottolineando "la grave situazione attraversata da tanti esercizi commerciali" e "le preoccupazioni e i problemi che i titolari degli stessi devono affrontare", e nel fatto che "questi ultimi troveranno sempre nella mia persona un interlocutore attento e operativo", ha specificato Valenti, "le manifestate intenzioni" di continuare l'attività "non può essere consentito anche perché si fornisce terreno fertile per estemporanei atteggiamenti di altri soggetti" che mettono "a rischio l'ordine e la sicurezza pubblica".

Valenti infine ha indicato che "sulla scorta di precise direttive ministeriali, è attivo un costante monitoraggio del territorio sulla corretta osservanza delle misure anticovid-19, in un momento particolarmente delicato dell'evoluzione dell'epidemia" e "il comportamento di ciascuno diventa essenziale nell'azione di contrasto all'agente patogeno". Infine, il Prefetto si è augurato "che il titolare voglia cessare da questo atteggiamento anche per evitare ulteriori e più gravi fasi dell'azione sanzionatoria". (ANSA).

Fonte: La Nuova Sardegna

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.