Imprese e lavoratori autonomi. Molti gli esclusi dalle misure di sostegno del Bando (R)esisto. I consiglieri regionali del PD chiedono di reperire ulteriori risorse.
I quasi 64 milioni messi a bando dall’Assessorato del Lavoro con l’intervento Resisto non sono sufficienti per soddisfare le richieste provenienti da imprese e lavoratori autonomi della Sardegna.

“Chiediamo al presidente Solinas e all’Assessore Alessandra Zedda che queste risorse siano incrementate al più presto per consentire a tutte le nostre imprese che hanno fatto domanda di poter beneficiare con celerità del sostegno – affermano i consiglieri regionali del gruppo PD.
Sul Bando Resisto in tanti hanno fatto affidamento ma, all’indomani della sua scadenza, i dati sconfortanti comunicati dall’assessore Zedda sul limitato numero dei beneficiari a fronte delle numerose domande pervenute, hanno suscitato grande preoccupazione fra gli imprenditori titolari di micro, piccole e medie imprese, che a causa delle misure restrittive anti-Covid, si trovano ad affrontare una crisi senza precedenti.

Ogni giorno – proseguono i consiglieri- ascoltiamo la disperazione di tanti imprenditori e lavoratori: tutti lamentano le gravi difficoltà e gli enormi sforzi che sono chiamati a sostenere per mantenere in vita le attività e assicurare il lavoro ai propri dipendenti. È quanto nelle ultime sedute del Consiglio Regionale stiamo denunciando a gran voce a una maggioranza sorda che preferisce dedicarsi ad altri argomenti. Ma le imprese hanno necessità di sostegno, e ne hanno bisogno ora”.

L'articolo Bando Resisto, tanti gli esclusi: dramma per imprese e lavoratori autonomi in Sardegna proviene da Casteddu On line.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.