Cagliari

Aperto dalla Regione per rimediare alla carenza di personale nelle strutture dell’Isola

Oltre 40 medici, residenti fuori Sardegna, chiedono di trasferirsi nell’Isola. È il primo contingente che ha aderito al bando della mobilità a livello nazionale aperto dalla Regione per tutte le figure sanitarie, nel quale sono disponibili 166 posti per le strutture pubbliche, ospedali e medicina territoriale.

Soddisfatto il presidente della Regione, Christian Solinas: “Stiamo utilizzando tutti i mezzi a nostra disposizione per colmare i gravissimi vuoti di organico, causati, negli anni passati, da una politica di tagli decisamente sbagliata e dal blocco del turn over, che ha determinato un costante ed inesorabile depauperamento degli organici in tutti i settori sanitari e ospedalieri”.

“Tutto ciò che è nelle competenze della Regione verrà realizzato”, prosegue il presidente, “per restituire alla sanità pubblica quel livello occupazionale che è la prerogativa essenziale per la qualità del servizio erogato ai cittadini”.

La destinazione del nuovo personale terrà conto delle specializzazioni e delle necessità organizzative di Ats.

Giovedì, 18 novembre 2021

Fonte: Link Oristano

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.