Terralba

All’incontro di giovedì partecipa la professoressa Primitive Mukantwar. Tra i temi anche diritti umani e violenza sulle donne

Conoscere un mondo per noi lontano ma in realtà così vicino: il disagio infantile che si vive nei territori più poveri, esacerbato poi dalla pandemia e che mette a dura prova un Paese ancora fragile come il Ruanda.

Di questo e molto altro si parlerà durante l’incontro “La situazione dell’infanzia in Ruanda durante la pandemia Covid-19”. in programma a Terralba domani, giovedì 18 novembre, alle 16 al teatro comunale. Organizza l’associazione Alpo, rappresentata dalla presidente Rosaria Cadelano, con il patrocinio del Comune di Terralba.

L’incontro rappresenta anche un’occasione per dare rilevanza a due ricorrenze importanti, la giornata del 20 novembre dedicata alla Convenzione internazionale sui diritti dell’infanzia e dall’adolescenza (adottata nel 1989) e quella del 25 novembre, Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne.

Si parlerà quindi anche delle donne ruandesi, un esempio perché sono presenti nel loro Parlamento con un numero importante, più del 50%. Si farà riferimento anche ad altre sofferenze femminili nel mondo, come quelle provate e vissute quotidianamente dalle donne afghane, alle quali gli organizzatori di questo incontro sono sono particolarmente vicini.

“Il Ruanda è chiamato anche il paese delle donne e il paese delle mille colline”, ricordano dall’associazione Alpo. “Con particolare coraggio, spirito di ricostruzione e di pace, le donne  stanno dimostrando di essere la forza trainante per la rinascita del tessuto sociale. Insieme lottano per il loro paese, segnato da ferite atroci nella sua storia e che risulta essere tra i più poveri dell’Africa subsahariana”.

La professoressa Primitive Mukantwar, responsabile per il Ruanda dell’AFI/ICA (Association Fraternelle Internationale), sarà accolta dal sindaco Sandro Pili, dall’amministrazione e dalla Commissione Pari opportunità del Comune di Terralba, composta da Loredana Sanna, Rosella Orrù, Giulia Carta, Maria Cristina Manca, Anna Maria Melis, Marina Porcella, Elena Vacca, Federica Casu.

Sarà presente anche Isabella Soi, ricercatrice di Storia e Istituzioni dell’Africa all’Università di Cagliari. Modera l’incontro Maria Rosaria Cadelano, presidente dell’ALPO.

Durante la conferenza si parlerà anche del “sostegno a distanza” come reale possibilità di aiuto per contrastare la fame e per agevolare l’istruzione dei bambini di strada.

Mercoledì, 17 novembre 2021

Fonte: Link Oristano

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.