“Baby pit stop”, il progetto Unicef e Soroptimist inaugurato alla galleria Comunale d’Arte di Cagliari. 

Si è tenuta giovedì 21 gennaio 2021 alla Galleria Comunale d’Arte di Cagliari l’inaugurazione dello spazio attrezzato e riservato all’allattamento e cura dei neonati, pensato per rendere questo luogo di cultura sempre più a misura di famiglia. Come ha evidenziato il Sindaco Paolo Truzzu, presente all’evento con l’Assessora alla cultura Paola Piroddi, quello cagliaritano è il primo museo dell’Isola a dotarsi di questo servizio.

“Baby pit stop”, questo il nome del progetto che richiama il termine in uso nella Formula 1 per indicare l’area sosta per il rifornimento e manutenzione veloce, nasce nell’ambito di un protocollo d’intesa sottoscritto tra l’UNICEF e Soroptimist International, associazione internazionale di donne appartenenti a diverse categorie professionali  impegnate a sostenere l’empowerment femminile nella società e nel mondo del lavoro. 

A delimitare la zona riservata alla cura dei neonati all’interno del museo sarà una delle pochissime opere conosciute nell’Isola, ascrivibili al movimento futurista: un paravento a firma G. Siddi, datato 1929, che combina sapientemente il geometrismo prismatico e lamellare con i colori accesi del paesaggio costiero rappresentato.

Uno degli scopi dell’iniziativa è quello di promuovere i valori contenuti nella convenzione ONU sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza. “La scelta di contestualizzare l’iniziativa nei luoghi di cultura in occasione della loro riapertura post lockdown è ancora più simbolica”, afferma Maria Ledda, Presidente Soroptimist club di Cagliari “la cultura è infatti base imprescindibile di ogni cambiamento positivo”. Ha partecipato anche l’A>arcivescovo di Cagliari, per questo nuovo importante progetto.

L'articolo “Baby pit stop”, il progetto Unicef e Soroptimist inaugurato alla galleria Comunale d’Arte di Cagliari proviene da Casteddu On line.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.