Aveva reso la vita impossibile all’ex compagna. Arrestato. Ieri a Cagliari, per strada in Via Is Mirrionis, i carabinieri del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale, hanno dato esecuzione a un’ordinanza emessa poche ore prima dall’Ufficio Gip del Tribunale di Cagliari su richiesta della Procura della Repubblica, per il delitto di atti persecutori, a carico di un 35 enne cagliaritano. L’uomo era già destinatario dal mese di ottobre scorso di un provvedimento di allontanamento dalla casa familiare con divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla ex convivente. Secondo quanto documentato dai militari si è reso evidente come l’uomo non avesse intenzione di cessare dalle proprie attività vessatorie nei confronti della ex compagna a cui aveva reso la vita impossibile e, per tale ragione, non risultando ormai più sufficienti misure cautelari personali meno restrittive, secondo le valutazioni condivise dall’autorità giudiziaria, si è proceduto all’arresto dell’uomo che è stato in breve condotto presso la casa circondariale di Uta.

L'articolo Aveva reso la vita impossibile all’ex compagna, 35enne arrestato per stalking a Cagliari proviene da Casteddu On line.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.