“Autorizzare subito le telecamere nell’area pedonale di Bosa”
La deputata Lucia Scanu ha presentato un’interrogazione al ministro Giovannini

L’area pedonale nel corso Vittorio Emanuele II a Bosa – Foto Alessandro Campus

Continua a far discutere l’isola pedonale del corso Vittorio Emanuele II, a Bosa. La deputata del Movimento 5 Stella Lucia Scanu ha presentato un’interrogazione al ministro dei Trasporti, Enrico Giovannini, per chiedergli notizie sul rilascio delle autorizzazioni all’installazione e messa in funzione delle telecamere per il monitoraggio degli accessi alla zona pedonale.

La parlamentare pentastellata ha sottolineato i problemi “a cui i commercianti non possono più far fronte e per cui è necessario ed urgente porre al più presto un rimedio”.

“La totale chiusura all’accesso agli autoveicoli”, evidenzia Scanu, “impedisce il carico e scarico che per la farmacia presente e tutte le attività commerciali, comprese quelle di ristorazione. Si tratta di attività che hanno necessità di ricevere i rifornimenti di materiale farmaceutico e alimentare in breve tempo e che oggi riscontrano gravi difficoltà”.

Lucia Scanu

“Il blocco al commercio che si è delineato a causa di cavilli burocratici”, prosegue la deputata, “si aggiunge alla drammatica crisi economica scaturita dalla pandemia”.

Una delle soluzioni temporanee ipotizzate dai commercianti è quella del telecontrollo, che garantirebbe una breve sosta, almeno nei periodi di bassa stagione turistica.

Mercoledì, 24 marzo 2021

L'articolo “Autorizzare subito le telecamere nell’area pedonale di Bosa” sembra essere il primo su LinkOristano.it.

Fonte: Link Oristano

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.