Autobus in una scarpata vicino a Gesturi: sette feriti, uno è grave
Il mezzo trasportava un gruppo di immigrati da Aritzo a Cagliari

L’autobus rovesciato in una scarpata lungo la statale 197 – Foto Comando carabinieri Cagliari

Un autobus che trasferiva una decina di immigrati da Aritzo a Cagliari è finito fuori strada e si è rovesciato in una scarpata lungo la statale 197, tra Gesturi e Nuraminis, al Km 51,900.

Nell’incidente sono rimaste ferite 7 persone: una – la più grave, con lesioni al torace – è stata portata in codice rosso all’ospedale “Brotzu” di Cagliari con un elicottero del servizio di elisoccorso. Le altre inizialmente sono state medicate e stabilizzate sul posto, grazie all’intervento di cinque ambulanze.

Soccorritori al lavoro sul luogo dell’incidente – Foto Comando carabinieri di Cagliari

Sul luogo dell’incidente sono intervenuti anche i vigili del fuoco di Ales e Sanluri e i carabinieri del Nucleo radiomobile della Compagnia di Sanluri.

Gli immigrati dovevano essere trasferiti dal centro di accoglienza “La Torre” di Aritzo e li portava verso Cagliari un autobus di una ditta privata. Nel video qui sotto, l’elicottero del 118 attende di partire con il ferito più grave, mentre altri vengono medicati a bordo strada o sulle ambulanze.

https://www.linkoristano.it/wp-content/uploads/2020/11/incidente-statale-197-soccorsi.mp4

Giovedì, 5 novembre 2020

L'articolo Autobus in una scarpata vicino a Gesturi: sette feriti, uno è grave sembra essere il primo su LinkOristano.it.

Fonte: Link Oristano

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.