Ha un volto e un nome l’aggressore di Pietro Paolo Cossu, l’autista del 118 picchiato con un pugno in faccia tre notti fa, fuori da una discoteca di Porto Cervo, durante un intervento di soccorso. A finire nei guai, con tanto di denuncia, un turista romano di trentadue anni: ad arrivare sino a lui sono stati i carabinieri di Olbia, insieme ai loro colleghi di Porto Cervo. L’episodio aveva scatenato un vespaio di polemiche: Cossu, 50 anni, si trovata insieme ai suoi colleghi dell’ambulanza fuori da un locale, per soccorrere un giovane svenuto. All’improvviso, il trentaduenne al volante di una Mercedes gialla aveva cercato di passare tra l’ambulanza e un’altra auto. Cossu gli aveva domandato cosa stesse facendo, per tutta risposta il romano era sceso dall’auto e, dopo avergli detto che gli stava rovinando le vacanze, gli aveva sferrato un pugno in pieno volto, provocandogli la frattura del setto nasale, danno giudicato guaribile dai medici in due settimane.

A meno di settantadue ore di distanza dall’aggressione, la svolta con la denuncia del vacanziero.

L'articolo Autista di ambulanza picchiato a Porto Cervo, denunciato un turista romano di 32 anni proviene da Casteddu On line.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.