arst aggressione
Autista Arst aggredito a Sinnai - Colpevole identificato tramite il sistema di videosorveglianza

Autista Arst aggredito a Sinnai

A diffondere la notizia l'ARST SpA Trasporti Regionali della Sardegna nelle proprie pagine social:

Un nostro autista in servizio su un autobus ARST, è stato aggredito mentre lavorava 

L’aggressione è avvenuta ieri pomeriggio intorno alle ore 15.30 quando il mezzo di trasporto pubblico locale si trovava nel territorio di Sinnai. 

Il responsabile di questo gesto violento, grazie ai sistemi di video-sorveglianza presenti sui mezzi ARST, è stato individuato dalle forze dell’ordine che lo hanno denunciato per interruzione di pubblico servizio. 

Sulla pagina facebook anche un intervista al Vicedirettore dell’azienda, l’avvocato Salvatore Perra.

È attraverso l’analisi delle immagini riprese dai sistemi di video-sorveglianza in dotazione sui mezzi ARST, che il responsabile di questo gesto violento è stato individuato dalle forze dell’ordine. 
L’aggressore è stato denunciato per interruzione di pubblico servizio. 
ARST che ha investito sui sistemi di sicurezza a bordo dei mezzi TPL, manifesta massimo supporto e solidarietà al lavoratore che si è dovuto sottoporre alle cure dei medici. 

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.