Le condizioni delle due ragazze sono gravi

CAGLIARI. Stavano attraversando sulle strisce pedonali le due 19enni di Selargius e Flumini di Quartu travolte da un'auto in viale Marconi a Cagliari nella notte tra venerdì e sabato 12 febbraio. È quanto emerge dagli accertamenti svolti dalla polizia municipale di Cagliari al lavoro per ricostruire la dinamica dell'incidente. Le condizioni delle due ragazze sono ancora gravi e stazionarie. Nella giornata di sabato la 19enne di Selargius ricoverata al Policlinico di Monserrato è stata sottoposta a un intervento chirurgico per ricomporle la grave frattura alla gamba. La giovane è ancora nel reparto di rianimazione del Policlinico, i medici mantengono riservata la prognosi. Più gravi le condizioni della coetanea ricoverata al Brotzu. La giovane è in coma ed è stabile. Anche in questo caso i medici non si sbilanciano.

Le due ragazze avevano trascorso la serata in discoteca e stavano andando a prendere il pullman per tornare a casa. Hanno attraversato sulle strisce pedonali o a pochissima distanza quando sono state centrate in pieno dalle Renault condotta da una 62enne. L'impatto è stato violentissimo, le due ragazze dopo essere finite sul cofano della vettura sono state scaraventate sull'asfalto a decine di metri di distanza. L'automobilista si è fermata per soccorrerle. In viale Marconi sono poi arrivati gli agenti della Municipale e le ambulanze del 118 che hanno trasportato le ferite nei due ospedali. (Ansa).

Fonte: La Nuova Sardegna

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.