Attenti ai nidi del fratino, sulla spiaggia tra Pistis e Torre dei Corsari
Un intervento della Lipu di Oristano per informare i visitatori dell’area

Al lavoro per piazzare uno dei cartelli nell’area di nidificazione del fratino. Foto LIPU Oristano

Da ieri pomeriggio, chi frequenta il litorale tra Pistis e Torre dei Corsari sa che deve stare attento a non disturbare la riproduzione del fratino. Questo piccolo uccello – dal 2005 specie tutelata a livello europeo – nidifica con circa sei coppie nella parte alta della grande spiaggia, in località Sabbie d’Oro.

I volontari della LIPU di Oristano hanno installato alcuni cartelli informativi attorno all’area di nidificazione, con brevi notizie sul fratino e alcune avvertenze sui comportamenti che possono comprometterne la nidificazione. In particolare si raccomanda di

  • non avvicinarsi all’areale di nidificazione per non schiacciare le uova o i piccoli,
  • evitare di disturbare i fratini che si spostano sull’arenile,
  • non alterare lo stato della spiaggia spostando detriti o rami secchi che vengono utilizzati dal fratino come riparo,
  • non lasciare il cane libero in spiaggia e sulle dune
  • evitare il sorvolo delle dune e della spiaggia con i droni.

È una delle iniziative a tutela del fratino che l’associazione svolge in collaborazione con l’Agenzia regionale Forestas e con il supporto dell’assessore all’Ambiente del Comune di Arbus, Simone Murtas. L’obiettivo è evitare che i nidi possano essere distrutti o i piccoli minacciati dalla presenza di cani lasciati liberi dai proprietari.

Domani – domenica  30 maggio – la LIPU e il CEAS Zampa Verde distribuiranno presso il pozzo Gal di Ingurtosu delle brochure con informazioni più complete sul fratino. Il materiale, anche in inglese, sarà a disposizione dei turisti nei chioschi e nelle attività ricettive della zona.

Sulla zona di nidificazione vigila anche il Corpo Forestale della stazione di Guspini: in base all’articolo 62 della legge regionale 23, è vietato il disturbo della fauna selvatica in periodo di nidificazione.

Foto di gruppo dopo l’intervento sulla spiaggia tra Pistis e Torre dei Corsari. Foto LIPU Oristano

Una nota della Lipu di Oristano ricorda che il fratino è una cosiddetta specie ombrello: proteggendolo si tutela tutto il suo ecosistema, con le dune sabbiose e gli stagni temporanei in secca. Tutte le popolazioni europee di questa specie sono in declino negli ultimi decenni e dal 2005 la specie è tutelata dalla Comunità Europea che l’ha inserita nell’allegato 1 della “Direttiva Uccelli” come “specie di interesse comunitario”.

In Italia la popolazione nidificante è in forte calo e la specie è considerata in pericolo di estinzione e in cattivo stato di conservazione.

Sabato 29 maggio 2021

L'articolo Attenti ai nidi del fratino, sulla spiaggia tra Pistis e Torre dei Corsari sembra essere il primo su LinkOristano.it.

Fonte: Link Oristano

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.