Paura a Capoterra, in fiamme l’auto del consigliere comunale Pino Dessì. “Il Presidente, il Comitato direttivo, il Consiglio regionale di Anci Sardegna a nome della comunità dei sindaci e degli amministratori sardi esprime vicinanza e solidarietà al consigliere comunale di Capoterra Pino Dessì per il gravissimo attentato subito questa notte”, scrive Emiliano Deiana, “ancora una volta un amministratore locale sardo subisce una grave intimidazione conferma e segnale della pericolosità – oggi – di occuparsi della cosa pubblica. Auspichiamo che le forze dell’ordine individuino i responsabili dell’attentato e che le istituzioni nazionali e regionali cooperino per creare condizioni migliori e più favorevoli per gli amministratori locali”.
“Solidarietà all’ amico Pino Dessì , consigliere comunale a Capoterra, che stanotte ha subito l’incendio delle due sue macchine parcheggiate vicino all’abitazione, fortunatamente non ci sono stati danni alle persone”, scrive Efisio De Muru, collega di Dessì nell’aula di Capoterra, “spero che i colpevoli siano celermente individuati e condannati per questo gravissimo gesto da vigliacchi”.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.