Cagnolino investito e sparato a Santa Giusta

Santa Giusta

La denuncia di una volontaria

Aveva solo 5 mesi di vita, ma già aveva dovuto fare i conti con una vasta esperienza di cattiveria, violenza e indifferenza. E con questi segni sul corpo è morto in strada a Santa Giusta, nei pressi del Municipio.

Protagonista: un cucciolo di cane randagio, del quale una volontaria vuole raccontare la storia, perché non si ripetano più simili episodi.

Ieri il cucciolo, che girava per le strade del paese con la mamma, sfamato da qualche persona di buon cuore, è stato investito. Al volante una persona che non si è fermata. Lo ha soccorso, invece,  una donna che ha assistito alla scena.

“Ha solo potuto constatarne la morte”, spiega la volontaria, che racconta della presenza di spilli sul corpo dello sfortunato cagnolino: “Li aveva su tutto il corpo, sparati probabilmente da una pistola ad aria compressa”.

“Non sappiamo da quanto, ma ipotizziamo possa essere stato preso di mira da giovani che è già capitato se la siano presa con gli animali”, conclude la volontaria.

Martedì, 24 gennaio 2023

 

 

 

 

 

 

Fonte: Link Oristano