“Assessore Nieddu, le persone fragili non possono più aspettare”
Vaccinazioni e priorità: accuse dal Movimento donne libere in lotta per il diritto alla salute

“Assessore Nieddu, quanto ancora dobbiamo aspettare perché lei tenga in considerazione le persone fragili? Assessore Nieddu, cosa aspetta a comunicare alle AOU e all’ATS quali sono i modi  e i tempi per la somministrazione del vaccino alle persone fragili?”. Lo chiede il Movimento Donne libere in lotta per il diritto alla salute – Fèminas lìberas in luta pro su deretu a sa salude – Noi che non aspettiamo l’8 marzo.

In un documento firmato dalla portavoce Luana Farina Martinelli, il Movimento interviene sulla campagna di vaccinazione anti Covid-19 e “sulla scarsa considerazione da parte dell’Assessorato alla Sanità per le persone fragili e la priorità che le stesse dovrebbero avere in tema di vaccinazione, a prescindere dall’età”.

“Parliamo di persone che certamente non dovrebbero avere una calendarizzazione lunga o lunghissima”, spiega il documento, “parliamo ad esempio di persone con patologie oncologiche, nefropatici, cardiopatici, immunodepressi, con patologie autoimmuni, Sla, allergici, diabetici ecc.”

“Insomma, tutte quelle persone che per le caratteristiche delle loro patologie sono appunto persone fragili, altamente a rischio. Ribadiamo il termine persona, perché è quello che siamo, PERSONE!”, scrive il Movimento. “Sebbene il commissario straordinario ci informi di essere disponibile e pronto a vaccinare tutte le persone fragili, non riscontriamo da parte dell’Assessorato la stessa disponibilità, ma solo un’inspiegabile inerzia”.

Da qui la domanda: “Assessore Nieddu, vaccini sì, ma quando?”

Martedì 16 marzo 2021

L'articolo “Assessore Nieddu, le persone fragili non possono più aspettare” sembra essere il primo su LinkOristano.it.

Fonte: Link Oristano

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.