Un nuovo programma di ingrandimento dell’impianto Ichnusa di Macchiareddu. Grazie al quale la Heineken potrà incrementare nettamente la produzione di birra nello stabilimento e fare nuove assunzioni, nell’ambito di un accordo di sviluppo siglato assieme a Mise e Invitalia. Anche la Regione partecipa al progetto e stanzia 200 mila euro di cofinanziamento.
Il progetto. La società Heineken Italia S.p.A, costituita nel 1961, con sede legale a Pollein, in provincia di Aosta, opera nella produzione e commercializzazione di birra. È parte di un gruppo societario attivo su scala mondiale in più di 190 paesi al mondo e risulta il primo produttore di birra in Europa per volumi ed il numero due nel mondo. In Italia è presente con quattro birrifici, uno di questi si trova ad Assemini.
Il programma di sviluppo approvato è finalizzato all’incremento della capacità produttiva e della capacità di confezionamento della linea di birra prodotta a Macchiareddu con l’introduzione di macchinari automatizzati di ultima generazione per consentire un miglioramento del livello qualitativo del prodotto, una riduzione degli impatti ambientali e dei costi di produzione, oltre all’efficientamento dell’intero sito produttivo.
Secondo la proposta di contratto di sviluppo, il programma è finalizzato all’incremento della capacità di confezionamento che passerà dagli attuali un milione e 100 mila ettolitri annui ai previsti un milione e 800 mila e in futuro sarà possibile aggiungere un’eventuale ulteriore linea di imbottigliamento. A seguito della realizzazione del programma di investimenti proposto, è stimato un incremento occupazionale di 16 unità lavorative.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.