Assemblea di Abbanoa, più tempo per valutare debiti e crediti
Anche la Regione sostiene la richiesta dei sindaci su un rinvio della discussione

La Regione si associa alla richiesta dei Comuni per un rinvio della discussione su due punti all’ordine del giorno dell’assemblea degli azionisti di Abbanoa.

Spiega l’assessore dei Lavori pubblici, Roberto Frongia: “Non posso che accogliere la richiesta dei sindaci, che chiedono più tempo per conoscere e approfondire la situazione dei debiti e dei crediti al 31 dicembre 2019, sulla base della documentazione trasmessa dal Cda, e lo stato di avanzamento del progetto di riorganizzazione. Uno dei punti, questo, che anche la Regione considera essenziale per il futuro di Abbanoa”.

“Ci sono aspetti importanti che i soci della società chiedono di poter approfondire”, continua Frongia, “per interloquire in maniera proficua con il nuovo Consiglio di amministrazione. Nelle vesti di socio di maggioranza, chiedo al Cda che venga fatto quanto prima quel punto zero per capire da dove comincia l’attività di questo Consiglio di amministrazione. E chiedo ad Egas di concludere tutte le procedure in itinere per consentire al Comitato del controllo analogo di svolgere il proprio ruolo di verifica sull’operato della società, che considero decisivo per il buon andamento di Abbanoa”, ha concluso l’assessore.

Giovedì, 6 agosto 2020

L'articolo Assemblea di Abbanoa, più tempo per valutare debiti e crediti sembra essere il primo su LinkOristano.it.

Fonte: Link Oristano

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.