Assalto alle seconde case in Sardegna. A Radio CASTEDDU, Romina Mura deputata del PD: “Il Presidente Solinas stabilisca regole precise come stanno facendo altri presidenti regionali”. “Sono preoccupata, infatti sono fra quelli che pensano che sarebbe opportuno che la regione facesse un’ordinanza per limitare il trasferimento nelle seconde case oppure, se proprio non si vuole fare una cosa così forte, netta, si potrebbe anche estendere l’ordinanza dei controlli a tutti quelli che dovessero venire. Mi rendo conto che ci sono comuni in Sardegna, soprattutto nelle coste, che sulle seconde case hanno anche un giro economico importante, però siamo veramente a rischio e questa fascia bianca dobbiamo preservarla possibilmente nel rispetto delle regole e della Costituzione, però, qualche limite, io lo vorrei. Questa regola l’avrebbero dovuta porre in fase di dialogo tra governo e regioni perché non ha senso che dalle zone rosse si possano trasferire in zona bianca, mettendo quindi a rischio una situazione sanitaria, in qualche modo  stabilizzata come è la nostra. Premetto che per me, purché si risolva il problema, è indifferente; la Campania ha stabilito il divieto di spostarsi  nelle seconde case: perché non lo dovremmo fare anche noi?”Risentite qui l’intervista a Romina Mura del direttore Jacopo Norfo e di Paolo Rapeanu https://www.facebook.com/castedduonline/videos/284827219710364/e scaricate gratuitamente l’APP di RADIO CASTEDDUhttps://play.google.com/store/apps/details?id=com.newradio.radiocastedduonline

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.